Novità 730: straordinari detassati – istruzioni per la compilazione

I lavoratori dipendenti potranno così recuperare già con la retribuzione di luglio 2011 eventuali somme a credito spettanti per il recupero dell’imposta pagata in eccedenza sulle somme detassabili.

È sufficiente che il datore di lavoro certifichi le somme su cui calcolare il recupero in occasione della consegna del modello CUD2011 ed il lavoratore, a patto che abbia i requisiti per accedere all’agevolazione, può procedere alla detassazione in dichiarazione dei redditi. La detassazione dei premi e degli straordinari svolti nel 2009 e nel 2010 è possibile solo se essi sono effettivamente legati ad aumenti di produttività. Tutte le misure si riferiscono, infatti, alle somme erogate a livello aziendale in relazione a incrementi di produttività, innovazione ed efficienza organizzativa ed altri elementi di competitività e redditività legati all’andamento economico dell’impresa.


Il lavoratore dipendente che vuole beneficiare dell’agevolazione dovrà desumere i dati da indicare nel modello 730/2011 dal modello CUD2011 nel quale il datore di lavoro avrà riportato le somme erogate negli anni 2008 e 2009 per il conseguimento di elementi di produttività e redditività o per lavoro straordinario assoggettabili a imposta sostitutiva in tali anni.

I quadri del modello 730/2011 interessati da questa agevolazione sono i quadri C ed F.

Nel quadro C, relativo al reddito di lavoro dipendente, andrà esposta la normale gestione dichiarativa della cosiddetta “detassazione”, in particolare andrà compilato il rigo C5. In questo rigo andranno anche esposte le modifiche delle regole di imposizione precedentemente applicate dal sostituto d’imposta. Tali modifiche possono riguardare un’errata applicazione della detassazione da parte del datore di lavoro o un cambio di regime deciso dal contribuente in sede di dichiarazione dei redditi. I dati da indicare nel rigo C5 andranno desunti dai punti 93 e 96 del modello CUD2011.

Nel quadro F, nella sezione IX il lavoratore dipendente che intende richiedere il rimborso delle imposte versate in eccesso per gli anni 2008 e 2009 indicherà i dati presenti nei punti 97 e 99 del modello CUD2011.
Lo stesso modello CUD2011 conterrà l’attestazione da parte del datore di lavoro che gli elementi retributivi abbiano determinato un risultato utile per il conseguimento di elementi di competitività e redditività. Tale attestazione è presente nelle annotazioni del modello CUD2011 con i codici BX, AF, BY.

In alternativa alla presentazione del modello 730/2011, il lavoratore dipendente può ottenere il beneficio dell’agevolazione presentando il modello Unico2011 PF (compilando il quadro QR) oppure ancora presentando un’apposita istanza di rimborso all’Agenzia delle Entrate.

Autore: Antonino Salvaggio – Centro Studi CGN
http://www.il-commercialista-dei-professionisti.com