Facebook: un’opportunità per il Professionista

facebook-trovare-clienti
Stampa Articolo


Nonostante l’ampia diffusione, Facebook è un social network che ancora desta atteggiamenti radicali di odio o amore. C’è chi non può farne a meno e lo usa costantemente e chi non lo sopporta, tanto da non aver neanche mai provato a creare un proprio profilo. Ma per il professionista Facebook è un’opportunità o una perdita di tempo?

Con Facebook si possono fare tante cose, più o meno utili o divertenti, impegnative o passive. Lasciando perdere gli scherzi e la condivisione di note strettamente personali ed entrando invece nella specificità del ruolo e degli interessi inerenti l’attività professionale, distinguiamo tra azioni passive (cosa posso apprendere) e attive (cosa posso farci) e tra chi dispone di un sito o un blog proprio e chi invece ha solo un profilo o una pagina sul social network.

Cosa si apprende su Facebook

Disponendo di un profilo su Facebook è possibile diventare “amici” dei propri clienti o, cliccando “Mi piace”, entrare in contatto con pagine di aziende o personalità pubbliche a propria scelta. In questo modo si viene automaticamente a conoscenza di tutti i loro “aggiornamenti di stato”, ovvero tutte le notizie che decidono di rendere pubbliche. Si possono inoltre ricevere messaggi, e-mail, link, foto, video e avvisi da newsletter, essere informati in modo tempestivo e selettivo in modo molto semplice su argomenti che ci interessano e in modo altrettanto semplice e immediato ci si può disiscrivere o si possono nascondere i post che non si reputano rilevanti in modo che non ci disturbino.  Conoscere meglio i clienti è già un grande punto di forza, che ci avvantaggia e ci permette di cogliere esigenze altrimenti ignote.

Cosa si può fare su Facebook

A nostra volta, pubblicando in bacheca notizie, idee, link, video, foto etc. possiamo informarli o influenzarli su tematiche relative al nostro lavoro o alle nostre conoscenze  e opinioni, mostrando loro capacità e professionalità che magari non riusciamo a rivelare nel poco tempo a disposizione nei contatti ufficiali. Possiamo offrire un servizio di aggiornamento su argomenti determinati oppure, ancora, fornire spunti di approfondimento. Se siamo bravi e pubblichiamo post allettanti, possiamo stimolare i nostri clienti, diventati nostri “amici”, a chiederci nuovi servizi, generando così un maggiore fatturato. In questo modo Facebook diventa uno strumento di marketing a basso costo, di grande efficacia ed efficienza.

Se abbiamo un blog o un sito internet

Possiamo collegarlo agilmente a Facebook e, quando abbiamo qualche novità di rilevo, usare questo mezzo per comunicarla ai nostri “amici”, in modo da aumentare il traffico sul sito. Facebook è spesso seguito anche sui cellulari, oltre che sui PC e quindi è più veloce e tempestivo nella trasmissione dei messaggi. Si rivela un canale preferenziale per migliorare la comunicazione e, di nuovo, il marketing del professionista.

Se Facebook è il nostro unico canale di comunicazione su Internet

Il nostro profilo su Facebook diventa ancora più importante per dimostrare che esistiamo e che facciamo qualcosa di utile. A chi ha più di 50 anni può sembrare surreale e contrario al buon senso, ma sempre più spesso non esserci su Internet, ovvero non essere presenti nel mondo “virtuale,” è sospetto per le giovani generazioni, e per giovani non intendo i teenager, ma anche i 30-40enni, persone ormai capaci di fare impresa, di generare reddito e quindi bisognosa  di consulenza fiscale. Ricordiamocelo: Facebook è uno strumento di base irrinunciabile per il marketing del professionista.

Conclusioni

Facebook, il più famoso dei social network, può essere uno strumento professionale di marketing importante per generare maggiore conoscenza e fiducia reciproca tra il professionista e i suoi clienti, per migliorare la visibilità e la notorietà di uno studio ed eventualmente del suo sito Internet e anche per generare un aumento di fatturato, se usato nei modi più opportuni. Facebook è, a conti fatti, uno strumento semplice e accessibile, per il marketing dello studio professionale.