L’omaggio al cliente: qualche suggerimento per fare bella figura

regalicliente
Stampa Articolo

Le festività natalizie portano con sé strenne e auguri, anche se quest’anno, complice il clima di rinnovata austerità, qualcuno si fa più morigerato.
In ogni caso, se sei a caccia dell’ultimo dono per il tuo cliente o vuoi mandare una mail di auguri tieni a mente alcune semplici regole.

Ogni vero dono nasce dal cuore/La strenna
Se vuoi fare un regalo veramente significativo, per quanto di valore economicamente limitato, mettici il cuore quando lo scegli e pensa a qualcosa che faccia veramente piacere alla persona che lo riceve, a costo di sacrificare i tuoi gusti e il tuo tornaconto (quindi: evita di apporci il logo dl tuo studio o della tua azienda). La persona che lo riceve si ricorderà del donatore a prescindere, perché apprezzerà il pensiero.

Se invece si tratta di una strenna di chiaro taglio commerciale o societario, niente guizzi di originalità, si rischia troppo.
La classicità torna sempre utile e ti mette al sicuro dall’errore grossolano.
Via libera al cesto, all’agenda, al calendario, alla penna, al porta-biglietti da visita, che fanno più o meno piacere a tutti etc. etc. L’eventuale logo dello Studio deve essere discreto, pena il mancato uso dell’oggetto, che vanifica lo sforzo e la spesa.

L’importante è non far nascere il mostro: la “strenna originale”, ovvero quella cosa strana, che piace all’1% della popolazione e che viene regalata a tutti per quell’anno.

L’augurio tecnologico
Se vuoi mandare una mail carina o spiritosa o affettuosa a tutti i tuoi contatti puoi commissionarla a uno studio di grafica, o anche prepararla autonomamente con uno dei software gratuiti che il web offre. Sacrificando un po’ di tempo (e di pazienza) si possono ottenere dei risultati apprezzabili e una cartolina originale, su misura del proprio Studio.
Allo stesso modo chi gestisce un profilo Facebook o un sito può prevedere delle personalizzazioni natalizie o creare degli elementi scaricabili per creare l’atmosfera delle feste a favore dei propri clienti: sfondi per il desktop e screensaver sono un po’ più complicati, ma molto graditi.

I biglietti di auguri – quelli veri!

Molto chic, e sempre molto apprezzati dai “dandy”: i vecchi biglietti vergati con la stilografica, magari in carta pregiata, tagliata a mano.
Semplici, curati uno per uno, elegantissimi. Hanno un pregio enorme, riconosciuto all’unanimità: per lo meno per un minuto chi lo ha scritto deve aver pensato al destinatario.
Un inno contro la massificazione. Pensaci!

Una telefonata o un abbraccio
In questi giorni frenetici il regalo più grande spesso è un minuto del tuo tempo. Alle persone cui tieni veramente non far mancare la tua presenza o, almeno, se la distanza non consente di meglio, una telefonata, con o senza webcam.

Non mi resta che chiudere questo articolo prefestivo con un cordiale augurio virtuale e (poteva mancare?) un piccolo cadeau da parte del Gruppo CGN – Unoformat.
Ovviamente uno screensaver (SCARICA LO SCREENSAVER GRATUITO), mi rifiuto di spedire i biglietti da dandy con i francobolli adesivi!

Buone Feste!

Autore: Chiara Tonon – Centro Studi CGN

Parole per cui è stato trovato l'articolo:

cosa regalo a natale ai clienti (2),regali per clienti (2),idee omaggi per clienti (1),idee regalo x clienti (1),newsletter auguri di natale ai clienti idee (1)