SOA: novità Registro Imprese e lavori pubblici

L’Attestazione SOA è un documento che una SOA (Società Organismo di Attestazione) rilascia alle imprese in seguito alla verifica della conformità di alcuni requisiti richiesti.

Sono tenuti alla qualificazione della propria impresa, ossia alla verifica dei requisiti generali, tecnici, economici, finanziari ed organizzativi, tutti i soggetti che intendono partecipare a gare d’appalto per eseguire lavori pubblici di importo superiore a 150.000 Euro, oppure eseguire subappalti di lavori pubblici sempre sopra  il limite di 150.000 Euro.


I requisiti generali possono essere riassunti in quelli che ricadono sul titolare, sui soggetti con potere di rappresentanza  ed in quelli che ricadono sull’azienda.

Qualora sussistano i requisiti generali dovranno essere valutati anche i requisiti economico/finanziari e tecnico/organizzativi che riguardano ad esempio:
•    il volume d’affari;
•    il costo personale;
•    le attrezzature;
•    i lavori svolti;
•    i requisiti del direttore tecnico.

L’Attestazione SOA ha validità quinquennale (sempre che ne venga verificata la validità al terzo anno dal primo rilascio) e viene rilasciata da Organismi di Attestazione, ovvero società appositamente costituite ed autorizzate ad operare dall’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici, a seguito di un’istruttoria di validazione dei documenti prodotti dall’impresa, facenti capo agli ultimi dieci esercizi di attività dell’impresa (dieci anni di lavori ed i migliori cinque esercizi tra gli ultimi dieci).

L’Attestazione SOA qualifica l’azienda ad appaltare lavori per categorie di opere e per classifiche di importi.


Le categorie di opere in cui si potrà ottenere la Qualificazione sono 52:
•    13 di esse rappresentano opere di carattere generale (edilizia civile e industriale, fogne e acquedotti, strade, restauri, etc.);
•    39 di esse sono riconducibili ad opere specializzate (impianti, restauri di superfici decorate, scavi, demolizioni, arredo urbano, finiture tecniche, finiture in legno, in vetro e in gesso, arginature etc.).

La categoria di opere è legata invece all’attività aziendale ed alla tipologia dei lavori eseguiti dall’impresa durante il suddetto periodo di riferimento.
Le classifiche di qualificazione sono 10; esse sono identificate da un numero romano e da un corrispondente controvalore, espresso in euro:
•    I fino a euro 258.000;
•    II fino a euro 516.000;
•    III fino a euro 1.033.000;
•    III bis fino a euro 1.500.000;
•    IV fino a euro 2.582.000;
•    IV bis fino a euro 3.500.000;
•    V fino a euro 5.165.000;
•    VI fino a euro 10.329.000;
•    VII fino a euro 15.494.000;
•    VIII oltre euro 15.494.000.

Queste classifiche abilitano l’impresa a partecipare ad appalti per importi pari alla relativa classifica accresciuta di un quinto (cioè incrementata del 20%).
Per Qualificazioni in classifiche maggiori alla II è necessario dimostrare il possesso di un Sistema di Qualità aziendale, certificato secondo la norma UNI EN ISO 9001.
L’Organismo di Attestazione, in sede di istruttoria di qualificazione, è tenuto a verificare la veridicità e la sostanza di tutte le dichiarazioni e di tutti i documenti prodotti dall’impresa prima del rilascio dell’Attestazione SOA, sia attraverso l’interrogazione di sistemi informativi, sia contattando direttamente l’Ente competente.

La nuova modulistica Registro Imprese (Denominata Fedra 6.6) ha previsto l’aggiornamento di alcuni moduli, al fine di rendere pubblici i dati relativi alla categoria delle opere e alle classifiche di qualificazione. Nello specifico, riportiamo tutti i quadri modificati e che dovranno essere utilizzati al fine di comunicare le informazioni al Registro Imprese:
•    S5 riquadro D1/Attività prevalente dell’impresa: nuovo campo per la categoria delle opere pubbliche;
•    S5 riquadro BC/Attività prevalente dell’impresa: nuovo campo per la categoria delle opere pubbliche e nuovi campi per la qualificazione all’esecuzione di lavori pubblici, riportanti le seguenti informazioni obbligatorie:
o    la data di effetto modifica;
o    il codice identificativo SOA;
o    il numero attestazione;
o    la data di rilascio dell’attestazione;
o    la data di scadenza dell’attestazione.
•    I2 riquadro 9/Attività prevalente dell’impresa: nuovo campo per la categoria delle opere pubbliche e nuovi campi per la qualificazione all’esecuzione di lavori pubblici, riportanti:
o    la data di effetto modifica;
o    il codice identificativo SOA;
o    il numero attestazione;
o    la data di rilascio dell’attestazione;
o    la data di scadenza dell’attestazione.

Autore: Sandro Volpato – Centro Studi CGN