Come creare una efficace campagna marketing per il 730

La stagione del 730 entra nel vivo. E prima che arrivino le prossime scadenze è bene prepararsi in anticipo con una efficace campagna marketing per trasformare un adempimento fiscale in una profittevole occasione di business. Ecco alcuni utili spunti.

L’assistenza fiscale per la compilazione del modello 730 ai propri clienti può consentire allo studio professionale di:


  • aumentare il fatturato: l’assistenza fiscale per la compilazione del modello 730 è un business che si può gestire con poche spese ma che permette di aumentare il fatturato dello studio;
  • aumentare potenziali clienti: è possibile raggiungere un numero più ampio di clienti a cui offrire altre prestazioni professionali;
  • offrire nuovi servizi: il cliente che si avvale dello studio per la compilazione del modello 730 può venire a conoscenza degli altri servizi erogati;
  • fidelizzare i clienti: è un business che permette di fidelizzare i clienti già acquisiti per non disperderli ed evitare che essi si rivolgano ai CAF per l’assistenza fiscale (tenersi un vecchio cliente costa meno che doverne rincorrere uno nuovo).

Come gestire la campagna marketing?

La campagna marketing comprende un insieme eterogeneo di interventi ed iniziative volte a comunicare efficacemente la propria immagine associata al messaggio che si vuole veicolare, per poter risultare appetibili sul mercato.

Il primo importante aspetto da considerare nella fase di pianificazione della campagna marketing per il 730 è la coerenza tra quanto promesso e la qualità effettiva del servizio offerto. Il rischio che si corre in caso di incoerenza è quello di deludere le sue aspettative.

Per questa ragione è necessario concentrarsi su una campagna marketing ed una strategia di fidelizzazione che tenga conto che quanto proposto al cliente sia in linea con le sue attese.

In fin dei conti, uno degli obiettivi della campagna marketing è l’acquisizione e la fidelizzazione  della clientela che si realizza attraverso l’offerta di un servizio di qualità, affidabile e conveniente.

Un altro aspetto da non trascurare per impostare una efficace campagna marketing è quello di creare una relazione duratura con il cliente basata sulla fiducia. E per ottenere la fiducia del cliente è necessario dimostrargliene altrettanta. Per questo motivo la campagna marketing deve essere orientata al cliente.

Inoltre, per non rischiare di disperdere energie e risorse, è necessario innanzitutto domandarsi “chi” si vuole raggiungere e “come” lo si può fare nel migliore dei modi. In altre parole occorre definire il target e gli strumenti della comunicazione.

I potenziali destinatari della campagna marketing (target) principalmente sono quei soggetti che per legge possono presentare il modello 730/2013 come dipendenti, collaboratori e pensionati (basta leggere le istruzioni ufficiali per farsi una idea).

Per raggiungere tali destinatari, promuovendo il proprio servizio, si possono usare diversi strumenti: biglietti da visita, brochure, depliant, sito web, direct mail, banner su siti web, inserzioni sponsorizzate nei motori di ricerca, messaggi e circolari informative veicolati attraverso mailing list, eventi e iniziative per ottenere maggiore visibilità. In tutti i casi, accertarsi sempre di non violare le norme deontologiche del proprio ordine professionale.

I contesti dove possono avere luogo le strategie acquisizione e fidelizzazione della clientela possono essere diversi. Si parte dai locali dello studio professionale fino ad arrivare al sito internet passando per i social network.

L’avvento dei social network ha di fatto rivoluzionato il concetto di fidelizzazione, allargando il bacino d’utenza che fino a poco tempo fa era circoscritto alla ristretta cerchia di conoscenze di ogni individuo oppure era localizzato territorialmente. Ovviamente tutto dipende dalla tipologia di cliente che si vuole raggiungere con il messaggio.

E a proposito di messaggio, è sempre bene che lo stesso sia chiaro e formato da poche parole. Scrivere un buon testo, breve e conciso, con immagini associate al servizio proposto, può davvero fare la differenza tra una campagna marketing improvvisata ed una di successo. Scrivere un messaggio breve non significa omettere importanti informazioni per il potenziale cliente.

L’importante è evidenziare sempre quali siano i vantaggi ed i benefici che il cliente trae rivolgendosi allo studio per la compilazione del “suo” modello 730. Per questa ragione il messaggio deve contenere argomenti interessanti e suscitare nel destinatario curiosità oppure il desiderio di approfondire l’argomento contattando lo studio o visitando il sito internet.

Infine, non bisogna dimenticare di dare precise indicazioni circa l’azione da compiere sul come richiedere l’assistenza dello studio, le modalità di contatto e le persone di riferimento.

Antonino Salvaggio – Centro Studi CGN

http://www.il-commercialista-dei-professionisti.com