Base imponibile nel caso di canone comprensivo di spese condominiali

Come determinare la base imponibile della cedolare secca, nel caso di canone di loocazione comprensivo di spese condominiali?

La base imponibile della cedolare secca è determinata dall’intero canone di locazione annuo stabilito dalle parti. Per il calcolo dell’imposta non si deve tener conto delle deduzioni previste ai fini IRPEF:


  • 15% del canone, in caso di tassazione ordinaria
  • 25% del canone, in caso di immobili situai in Venezia Centro e nelle isole Giudecca, Murano e Burano
  • 35% del canone, in caso di immobili storico-artistici
  • ulteriore detrazione del 30% prevista dall’art. 8 della Legge 431/98

Se, però, nel canone di locazione assoggettato ad imposta sostitutiva sono comprese le spese condominiali, e queste sono quantificate, devono essere comunque scomputate.

Esempio

Paolo loca a Francesca un immobile in regime di cedolare secca. Nel contratto viene specificato che il canone annuo di locazione è di Euro 7.200,00 di cui 1.200,00 sono spese condominiali.

Francesca dovrà effettuare un versamento mensile di Euro 600,00.


Paolo, nella sua dichiarazione reddituale, indicherà il reddito imponibile al 100%, ma al netto delle spese condominiali, cioè Euro 6.000,00.