3 modi per ampliare la clientela 730

Se stai pensando di sviluppare un nuovo business o incrementare i ricavi del tuo studio, il servizio di compilazione del modello 730 potrebbe essere un’interessante occasione da sfruttare al meglio. Quale migliore momento allora, se non questo, per iniziare una efficace campagna marketing per promuovere il servizio 730 e informare i tuoi potenziali clienti che lo studio presta assistenza fiscale anche in questo campo?

L’obiettivo è quello di valorizzare l’immagine dello studio e aumentare le relazioni. Gli strumenti ci sono e le occasioni per creare sinergie non mancano. Vediamone alcune.


1 – Usare i social network

L’uso dei social network, come Facebook ad esempio, permette di allargare il bacino d’utenza dei potenziali clienti, che fino a poco tempo fa era circoscritto alla ristretta cerchia di conoscenze di ogni professionista.

E a dire la verità sono molti i professionisti che intraprendono delle attività di marketing (social media marketing) aprendo una loro pagina su Facebook e  mettendosi in gioco.

Ovviamente non puoi e non devi improvvisare! Prova piuttosto a pensare a una buona strategia di marketing. E sai qual è la migliore strategia di comunicazione sui social network? Promuoversi in modo indiretto offrendo “valore” e non promuoversi in modo diretto. Come? Offrendo contenuti e informazioni che desideri rendere di pubblico dominio e che potrebbero interessare la tua cerchia di amici o di potenziali clienti.


Esempi

Quindi fai attenzione e cerca di ricordare sempre questa regola. La gente non va sui social network per cercare prodotti o servizi, anche se spesso e volentieri ne parla.

2 – Fare una convenzione con i tuoi clienti di cui gestisci le paghe

Se poi ti occupi di paghe ed elaborazioni cedolini potrebbe essere un’ottima idea proporti alle aziende assistite offrendo il servizio 730 per i loro dipendenti.

Come procedere? La prima cosa da fare è quella di individuare tra i tuoi clienti, quelli con il maggior numero di dipendenti. Quindi potrai proporre loro una convenzione illustrando i vantaggi per l’azienda e per i dipendenti.

I vantaggi per l’azienda? Pensaci un attimo. Non gestisce l’invio dei modelli 730/4 perché sarà il CAF a gestire un solo modello 730/4. Fidelizza i suoi dipendenti e rimanda al professionista tutti gli oneri connessi alla compilazione ed elaborazione del modello 730.


I vantaggi per i dipendenti? Possono consegnare e ritirare in azienda tutta la documentazione fiscale necessaria per la compilazione del modello 730. Convenienza economica grazie alla convenzione.

3 – Collaborare con altri professionisti

Inutile negarlo ma alcuni studi professionali di commercialisti e consulenti del lavoro non offrono ai loro clienti i servizi propri dei CAF, come la compilazione dei modelli 730, i modelli ISEE o i modelli RED.

Per te che offri questi servizi, può essere allora molto produttivo proporti come partner esterno per supportare le attività di questi studi. E i vantaggi sono evidenti soprattutto in un’ottica di massimizzazione della qualità del servizio per il cliente.

Le collaborazioni, le partnership e le sinergie con altri professionisti, anche di settori diversi (commercialista/avvocato), offrono la possibilità di fidelizzare la clientela e non disperderla. Insomma una scelta che potrebbe portare notevoli vantaggi e occasioni di lavoro a entrambi i professionisti.

Conclusioni

La nuova stagione fiscale sta entrando nel vivo. E prima che sia troppo tardi è meglio darsi da fare già da ora per pianificare con largo anticipo tutte le azioni di marketing da intraprendere che ti consentirebbero di acquisire qualche cliente in più.

Antonino Salvaggio – Centro Studi CGN

http://www.il-commercialista-dei-professionisti.com