Chi può presentare il modello 730?

Una volta all’anno la maggior parte dei contribuenti è chiamata alla presentazione del modello 730 al fine di versare l’eventuale saldo a debito o di evidenziare l’eventuale credito. Molti di questi contribuenti possono avvalersi dell’assistenza fiscale, soprattutto se il risultato della dichiarazione si chiude con un credito a loro favore; infatti, nel caso di presentazione del modello 730, l’importo viene rimborsato direttamente dal sostituto d’imposta. Ecco chi può presentare il modello 730.

Innanzitutto può presentare il modello 730 il contribuente che nell’anno 2014 è in possesso di un sostituto d’imposta che possa effettuare il conguaglio e cioè:


  1. il lavoratore dipendente
  2. il pensionato
  3. il soggetto che è in possesso di uno dei seguenti redditi:
  • compensi per lavori socialmente utili
  • remunerazioni dei sacerdoti e dei ministri di culto
  • indennità per cariche elettive
  • assegni periodici alla cui produzione non concorrono capitale o lavoro
  • soggetti che percepiscono redditi da co.co.co./co.co.pro.
  • compensi per partecipazioni a collegi/commissioni
  • borse di studio
  • compensi per la carica di amministratore/sindaco/revisore

Dall’anno d’imposta 2012 possono presentare il modello 730 anche i contribuenti privi di sostituto d’imposta, a credito d’imposta. In virtù di quanto stabilito dall’art.51-bis del D.L. 69/2013  dall’anno d’imposta 2013 possono usufruire dell’assistenza fiscale, possono cioè presentare il modello 730, anche i contribuenti privi di sostituto, qualsiasi sia il risultato della dichiarazione: debito o credito.

Nel caso in cui dalla dichiarazione del contribuente privo di sostituto emerga un debito, il CAF può trasmettere la delega di versamento all’Agenzia delle Entrate ovvero consegnarla compilata al contribuente per il pagamento.

Se dal 730 emerge un credito, sarà l’Agenzia delle Entrate che provvederà all’accredito dell’importo mediante accredito in c/c (se il contribuente l’ha comunicato), ovvero in contanti agli Uffici Postali (se di importo non superiore a Euro 999,99) ovvero ancora a mezzo vaglia cambiario.

Si ricorda che il modello 730 deve obbligatoriamente essere presentato anche nei seguenti casi:

  • se il contribuente ha percepito, ancorché in forma esclusiva, solo redditi di locazione assoggettati a cedolare secca;
  • se al contribuente non è stato trattenuto il contributo di solidarietà eventualmente dovuto.

Rita Martin – Centro Studi CGN