LEI: nuovo obbligo entro il 13 maggio

Per i  soggetti giuridici che operano sui mercati finanziari internazionali (imprese, fondi di investimento) c’è un nuovo adempimento a cui far fronte entro il 13 maggio. Vediamo di cosa si tratta.

 


Che cos’è il LEI e come è nato?

Il Legal Entity Identifier (LEI) è un codice univoco di 20 caratteri alfanumerici basato sullo standard internazionale ISO 17442 attribuito per identificare le parti di operazioni finanziarie di tutto il mondo in tutti i mercati e sistemi giuridici.

Nel 2011, i Capi di Stato e di Governo del G20, all’indomani della crisi finanziaria, hanno dato mandato al Financial Stability Board (FSB) di coordinare i lavori per la creazione di un sistema internazionale di identificazione univoco e globale, successivamente denominato Global Legal Entity Identifier System (GLEIS) con l’obiettivo di accrescere il grado di trasparenza e ridurre i rischi del sistema finanziario e di promuovere una maggiore trasparenza dei mercati finanziari.

Che obiettivo ha?


Il progetto mira ad istituire un sistema di identificazione unico, valido su scala mondiale, di tutti i soggetti giuridici impegnati in transazioni finanziarie su derivati Over the Counter (OTC).  Con il termine OTC si identificano i mercati alternativi alle borse vere e proprie, si tratta di mercati creati da istituzioni finanziarie e da professionisti tramite reti telematiche e che, di solito, non sono regolamentati.

Quali sono gli obblighi per le imprese?

Le imprese italiane che intendono effettuare transazioni su derivati (contratti o titoli il cui prezzo sia basato sul valore di mercato di un altro strumento finanziario come le azioni, le obbligazioni, gli indici finanziari oppure di “commodity”  come ad esempio il prezzo del petrolio) devono identificarsi attraverso il codice univoco LEI, altrimenti saranno passibili di una sanzione amministrativa pecuniaria.

Cosa è necessario fare per adempiere agli obblighi normativi?

Le imprese italiane, i soggetti giuridici a cui LEI Italy offre il servizio di rilascio del pre-LEI possono richiedere il codice inserendo i propri dati (codice fiscale del soggetto giuridico per cui viene richiesto il codice, l’organizzazione richiedente e i dati di una persona di riferimento) sul sito https://lei-italy.infocamere.it/leii/Home.action oppure rivolgendosi al proprio professionista o associazione di fiducia delegandola ad effettuare la richiesta.

Quali sono le scadenze dell’adempimento?

La legge n.97 del 6 agosto 2013 contenente le disposizioni attuative del regolamento (UE) n. 648/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio del 4 luglio 2012, concernente gli strumenti derivati OTC (Over the Counter), stabilisce una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 2.500 a euro 250.000 per i soggetti che non si sono dotati del codice LEI entro il 13 maggio 2014.

Potranno essere effettuate richieste multiple?

Lei Italy gestisce, sempre in modalità online, anche l’eventuale inoltro di richieste “multiple”; un unico soggetto potrebbe infatti richiedere il rilascio del codice LEI per più imprese. Tale soggetto, qualora operasse in qualità di delegato a completare tutto l’iter della pratica (e quindi anche a firmare digitalmente il documento per conto di più imprese), dovrà fornire, contestualmente alla richiesta, anche documentazione digitale che attesti le deleghe ricevute.

Quali sono i costi del servizio?

Il rilascio del codice pre-LEI è un servizio a pagamento i cui costi sono così composti:

  • Attivazione (compreso primo anno): 100€
  • Canone annuo: 50€

Le tariffe indicate si considerano IVA esclusa.

Quali sono le modalità di pagamento previste?

La modalità di pagamento al momento prevista è quella del bonifico SCT (Sepa Credit Transfer) bancario. Gli estremi di pagamento vengono comunicati nel messaggio PEC inviato al richiedente al termine della fase di istruttoria.

Entro quanto tempo dalla richiesta riceverò il mio codice LEI?

Le richieste pervenute vengono prontamente elaborate da LEI Italy collegando l’impresa richiedente ai propri dati presenti nel Registro delle Imprese e, in caso di assenza di criticità, il codice LEI viene già preassegnato. Il completamento della procedura dipenderà principalmente dai tempi entro cui il richiedente invierà il documento firmato digitalmente a LEI Italy e provvederà al versamento delle spettanze relative al servizio.

Giancarlo Carniello