Entro il 31 ottobre il rinnovo dell’adesione al cassetto fiscale

Mancano ancora pochi giorni alla scadenza del termine per il rinnovo dell’adesione al cassetto fiscale dell’Agenzia delle Entrate, da parte degli intermediari telematici.

Entro il prossimo 31 ottobre gli intermediari utenti del servizi telematico “Entratel” dovranno necessariamente sottoscrivere le “Condizioni generali di adesione al servizio di consultazione del Cassetto Fiscale Delegato” allegate al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 29 luglio 2013.


Chi sono i soggetti interessati?

Gli intermediari interessati dalla nuova scadenza sono tutti quelli che, alla data del 31 ottobre 2013, avevano già aderito al servizio denominato “Cassetto fiscale delegato” secondo le previgenti condizioni.

Come procedere?

In base alle nuove modalità di adesione, sia il processo stesso di adesione al servizio che la presentazione delle deleghe avviene con l’esclusivo utilizzo da parte dell’intermediario, del servizio Entratel, eliminando, quindi la necessità di recarsi fisicamente presso un ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

Ciascun contribuente abilitato ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate, ha così la possibilità di conferire delega anche attraverso le specifiche funzionalità rese disponibili nella propria area autenticata del sito.

Per sottoscrivere le nuove condizioni generali di adesione, in primo luogo, occorre collegarsi al sito http://telematici.agenziaentrate.gov.it e accedere con le proprie credenziali.

Una volta entrati nella propria area riservata, nell’apposito menu dei servizi Entratel, cliccare sulla voce “Proposte” e quindi “Adesione Regolamento Cassetto fiscale delegato”.

A questo punto bisogna cliccare sul link “Adesione Regolamento” e salvare nella cartella “\entratel\documenti\controllati” il file denominato “xxxxxxxxxxxADEC9.bin” che contiene il regolamento personalizzato con i dati dell’intermediario.

Il file “xxxxxxxxxxxADEC9.bin” appena scaricato dovrà essere autenticato, secondo le solite modalità e inviato all’Agenzia delle Entrate tramite la funzione “Invia”.

Se al momento dell’autentica del file, viene visualizzato un messaggio che comunica che il tipo di documento contenuto nella fornitura non risulta gestito dalla corrente versione dell’applicazione Entratel e potrebbe essere scartato, come chiarito dalla stessa Agenzia sul sito, occorre ignorare questo messaggio e procedere comunque con l’autentica e l’invio e attendere la ricevuta dell’Agenzia.

Importante: per aderire alle nuove condizioni non occorre effettuare la revoca dell’adesione al cassetto fiscale in quanto tale operazione comporterebbe la perdita di efficacia di tutte le deleghe associate a ciascuna utenza.

Cosa fare quando arriva la ricevuta telematica?

Nella ricevuta telematica messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate sono riportate le istruzioni per il calcolo del codice segreto di accesso, che devono essere applicate al pincode della busta di abilitazione al canale Entratel.

Per quanto riguarda il regolamento invece, dal momento che non esiste più l’obbligo di consegnarlo all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate, deve essere sottoscritto e conservato agli atti, ai fini di eventuali controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Cosa accade se non viene rinnovata l’adesione?

In mancanza di rinnovo di tale adesione, dal 1° novembre 2014 tutte le deleghe conferite dai propri clienti decadranno inesorabilmente.

Antonino Salvaggio – Centro Studi CGN

http://www.il-commercialista-dei-professionisti.com