Contributi volontari: nuovi importi 2015

L’Inps ha determinato i contributi volontari relativi all’anno in corso per i lavoratori dipendenti non agricoli, i lavoratori autonomi e per gli iscritti alla Gestione separata.

Contributi volontari: le finalità


I contributi volontari sono dei versamenti che possono essere effettuati dai lavoratori che hanno cessato o interrotto l’attività lavorativa e hanno come finalità:

  • il perfezionamento dei requisiti di assicurazione e di contribuzione necessari per raggiungere il diritto al trattamento previdenziale
  • l’incremento dell’importo del trattamento pensionistico una volta perfezionati i requisiti contributivi richiesti.

Con la circolare n. 57 dell’11 marzo scorso, l’Istituto Nazionale di previdenza sociale indica in dettaglio i contributi volontari relativi all’anno 2015 per specifiche categorie di lavoratori.

Contributi volontari lavoratori dipendenti non agricoli

Dal 1 gennaio 2015, l’aliquota contributiva a carico dei lavoratori dipendenti non agricoli subisce un aumento dello 0,50%, ed è pari al 32,87%, mentre l’aliquota IVS relativa ai lavoratori dipendenti non agricoli, autorizzati alla prosecuzione volontaria con decorrenza compresa entro il 31/12/1995, è confermata pari al 27,87%.


Nella circolare dell’11 marzo 2015, l’Inps riporta anche una tabella con i minimali di retribuzione settimanale, gli importi della prima fascia di retribuzione annuale (tetto pensionabile), i massimali di cui all’art. 2, comma 18, della Legge 335/1995 e le aliquote contributive IVS relative ai lavoratori dipendenti non agricoli autorizzati dopo il 31/12/1995, per anno solare dal 2015 al 1997.

Contributi volontari iscritti all’evidenza contabile separata del FPLD e degli iscritti al Fondo Volo e Fondo dipendenti Ferrovie dello Stato S.p.A

Per quanto concerne gli iscritti all’evidenza contabile separata del FPLD (Autoferrotranvieri, Elettrici, Telefonici e dirigenti ex INPDAI) e al Fondo dipendenti Ferrovie dello Stato S.p.A., questi nel 2015 continuano a versare la stessa aliquota vigente per la contribuzione obbligatoria, pari al 33,00 %.

Per i prosecutori volontari nel Fondo Volo le aliquote contributive sono le seguenti:

  • per i soggetti iscritti al Fondo con più di 18 anni di anzianità contributiva alla data del 31/12/1995, o anche con meno di 18 anni di anzianità contributiva se non hanno aderito ai fondi complementari: aliquota al 40,82%;
  • per i soggetti iscritti al Fondo, con meno di 18 anni di anzianità contributiva al 31/12/1995, che hanno aderito ai fondi complementari: aliquota pari al 37,70%;
  • per i soggetti iscritti al Fondo Volo dopo il 31/12/1995 e che risultino privi di anzianità contributiva in qualsivoglia gestione: aliquota contributiva al 33% (è quella prevista per gli iscritti obbligatori del FPLD), maggiorata del contributo addizionale previsto dall’art. 1, comma 7, del D.Lgs. 24 aprile 1997, n. 164 (5%), pari al 38,00%.

Contributi volontari iscritti alle gestioni Artigiani e Commercianti

L’importo dei contributi volontari degli artigiani e degli esercenti attività commerciali per il 2015, secondo quanto disposto dall’Inps, dovrà essere calcolato con le seguenti aliquote:

  • artigiani: titolari di qualunque età e collaboratori di età superiore ai 21 anni: 22,65% – collaboratori di età non superiore ai 21 anni 19,65 %;
  • commercianti: titolari di qualunque età e collaboratori di età superiore ai 21 anni: 22,74 % – collaboratori di età non superiore ai 21 anni: 19,74 %.

Contributi volontari iscritti nella Gestione separata

Infine, nella sua circolare, l’Inps fornisce dettagli anche sull’importo del contributo volontario dovuto alla Gestione Separata che deve essere determinato, ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. n. 184/1997, applicando, all’importo medio dei compensi percepiti nell’anno di contribuzione precedente alla data della domanda, l’aliquota IVS di finanziamento della Gestione.

L’aliquota IVS per il 2015 per i soggetti privi di altra tutela previdenziale e non titolari di pensione ammonta:

  • per i professionisti al 27%;
  • per i collaboratori e figure assimilate al 30%.

Per il  2015 l’importo minimo dovuto dai prosecutori volontari della Gestione separata non potrà essere inferiore:

  • per professionisti a 4.197,96 euro su base annua e 349,83 euro su base mensile;
  • per tutti gli altri iscritti a 4.664,40 euro su base annua e 388,70 euro su base mensile.

Alessandra Caparello