Fatturazione elettronica: soggetti attivi e passivi

La Legge finanziaria 2008 e il Decreto attuativo 55/2013 hanno introdotto l’obbligo della fatturazione elettronica per tutti i fornitori che emettono fattura nei confronti della Pubblica Amministrazione. Ecco alcune indicazioni operative per la gestione di questo adempimento.

Sono obbligati all’emissione della c.d. FatturaPA esclusivamente:


  • gli Operatori economici (imprese e lavoratori autonomi) che forniscono beni o servizi alle Pubbliche Amministrazioni;
  • le Amministrazioni stesse se rivestono il ruolo di “fornitore” verso altre Pubbliche Amministrazioni.

Ai sensi dell’art.21 c.1 del DPR 633/72, la FatturaPA è una fattura elettronica, inviata in formato .xml alla Pubblica Amministrazione; questa è la sola tipologia di fattura accettata dalle Amministrazioni che, secondo le disposizioni di legge, sono tenute ad avvalersi del Sistema di Interscambio.

Il Sistema di Interscambio (SdI) è un sistema informatico che ha il compito di:

  • ricevere le fatture sotto forma di file con le caratteristiche della FatturaPA;
  • effettuare controlli formali (ma non contabili) sulle fatture ricevute;
  • inoltrare le fatture alle Amministrazioni destinatarie.

L’SdI non ha ruoli amministrativi e non assolve compiti relativi all’archiviazione e alla conservazione delle fatture.

L’Agenzia delle Entrate è il gestore del Sistema e si avvale di Sogei spa per la conduzione tecnica (Decreto Attuativo del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 7 marzo 2008).


I dati necessari per inviare la fattura alle Amministrazioni sono contenuti nell’IndicePA all’indirizzo www.indicepa.gov.it.

Attraverso la funzione di ricerca, presente nella homepage, è possibile:

  • selezionare l’Amministrazione e, nelle pagine successive, gli uffici destinatari di fattura;
  • acquisire le informazioni sull’ufficio destinatario della fattura. In particolare è possibile sapere da quando l’ufficio può ricevere la fattura in via elettronica (“data di avvio del servizio”) e conoscere il “codice univoco ufficio” che deve essere inserito nella fattura elettronica.

In ultimo si ricorda che il Decreto del MEF del 23 gennaio 2015 introduce l’obbligo di esposizione in fattura dell’assoggettamento al meccanismo della scissione di pagamenti (split payment).

La disposizione è esecutiva dal 3 febbraio 2015, data di pubblicazione del Decreto in G.U.

Rita Martin – Centro Studi CGN