Come correggere il modello F24 con Civis

Ti sei accorto che hai commesso un errore pagando un’imposta o un tributo con il modello di pagamento unificato F24? Niente paura! Ora hai la possibilità di modificarlo direttamente online, inviando una richiesta tramite il servizio Civis, il canale telematico di assistenza dell’Agenzia delle Entrate.

Cosa è Civis?


Civis è il canale telematico di assistenza dell’Agenzia delle Entrate, che fornisce ai contribuenti (o ai loro consulenti)  assistenza sulle comunicazioni di irregolarità, sugli avvisi telematici e sulle cartelle di pagamento e consente, inoltre, la presentazione dei documenti per il controllo formale.

I servizi telematici messi a disposizione con Civis consentono di ottenere un’assistenza qualificata e puntuale, con il vantaggio, sia per il cittadino sia per il professionista, di poter risolvere le varie problematiche direttamente da casa o dallo studio.

Come accedere al servizio Civis F24?

Per accedere al servizio Civis F24 è necessario essere abilitati ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate (Fisconline o Entratel) e, dopo aver effettuato l’accesso al sito, selezionare l’apposito link “richiesta modifica F24“.


Come funziona il servizio Civis F24?

Dopo esserti accorto di aver commesso un errore in fase di pagamento del modello F24, puoi entrare nel canale Civis F24 con le tue credenziali Fisconline o Entratel e ricercare il versamento da modificare.

La domanda di modifica del modello F24 errato può essere presentata a condizione che la delega di pagamento risulti già acquisita nella banca dati dell’Anagrafe Tributaria, che riguardi tributi gestiti dall’Agenzia delle Entrate, che sia stata presentata negli ultimi tre anni solari antecedenti l’anno della richiesta e presenti almeno un tributo non abbinato.

È possibile, ad esempio, richiedere entro il 2015 la modifica di modelli di pagamento F24 presentati dopo la data del 1° gennaio 2012.

Non è invece possibile presentare richieste relative a tributi già collegati ad una dichiarazione o ad un altro documento come una comunicazione di irregolarità.

Dopo avere individuato il modello F24 errato puoi inserire le modifiche e inviare la richiesta all’Agenzia delle Entrate. Dopo avere inviato la richiesta, riceverai un protocollo di accettazione per identificare la pratica trasmessa. Il servizio dell’Agenzia delle Entrate prevede anche la possibilità di inviare un sms o un’e-mail al contribuente per notificare la conclusione della pratica di correzione.

I tempi di attesa della modifica del modello F24 in correzione sono abbastanza rapidi ed è possibile consultare direttamente online lo stato delle richieste presentate.

Sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate è comunque presente una guida operativa al servizio Civis F24 in cui vengono descritti tutti i passaggi da seguire per compiere l’operazione di modifica del modello F24 errato.

Antonino Salvaggio – Centro Studi CGN

http://www.il-commercialista-dei-professionisti.com