Strumenti di pagamento elettronici

Con l’obiettivo di tutelare la clientela attraverso un miglioramento della qualità dei servizi di pagamento e promuovere una maggiore concorrenza nel mercato dei pagamenti in coerenza con il processo di integrazione europea avviato con il progetto SEPA, con il D.Lgs. n. 11 del 27 gennaio 2010 è stata avviata la riforma dei servizi di pagamento. Eppure, ad oggi, non tutti sono al corrente dei cambiamenti che sono intervenuti negli ultimi anni.

Complice l’evolversi del commercio on line, l’implementazione degli strumenti di pagamento elettronico ha subito una significativa rivoluzione. Effettivamente in questi ultimi anni stiamo assistendo sempre più al passaggio dalla banconota cartacea alla moneta virtuale.


Il SEPA (Single Euro Payments Area) è un’area in cui i cittadini europei, le imprese e le pubbliche amministrazioni effettuano operazioni di pagamento in euro verso un altro conto, contando su sistemi e strumenti di pagamento standard per tutti.

Quali sono i più comuni strumenti di pagamento e quali caratteristiche presentano?

Partiamo dal più semplice e più conosciuto degli strumenti di pagamento elettronico: il bonifico bancario on line. È uno degli strumenti di pagamento più utilizzati in assoluto perché tutte le banche consentono oggi l’effettuazione dei bonifici bancari on line a costo zero, a patto ovviamente di avere una gestione on line del conto corrente.

Per tutelare la sicurezza dei clienti e per ridurre il rischio di frodi on line viene introdotto l’uso di un dispositivo che consente di compiere le operazioni in totale sicurezza: il token. Con esso viene generata una password differente ogni 60 secondi per compiere in sicurezza l’operazione bancaria dispositiva.


L’addebito diretto SEPA, conosciuto con il nome SSD, ha invece sostituito il servizio di domiciliazione denominato RID. L’addebito diretto SEPA è uno strumento di incasso pre-autorizzato concluso tra il debitore ed il creditore, mediante il quale il primo autorizza il secondo a disporre addebiti sul proprio conto corrente per pagamenti ricorrenti (utenze, rate, ecc…) o singole operazioni (fatture commerciali).

Caratteristiche principali dell’addebito diretto SEPA sono la sicurezza e la riservatezza, i ridotti tempi di accredito e addebito, i costi e la semplicità d’uso. Sicurezza e riservatezza sono temi molto sentiti dalla gente, perché la principale paura è che nel caso di acquisti on line i propri dati possano finire nelle mani di malintenzionati.

Le carte di credito sono uno strumento di pagamento elettronico, costituito da una carta plastificata contenente un chip per il riconoscimento dei dati identificativi del titolare e dell’istituto bancario emittente. Il principale vantaggio che spinge all’uso delle carte di credito è la garanzia di una maggior sicurezza e praticità, perché la carta di credito consente la riduzione del volume del denaro contante da portare con sé.

Il sistema di funzionamento delle carte di credito è un processo di autorizzazione del sistema bancario che si articola in tre soggetti: ente emittente, ente esercente e circuito di pagamento. La transazione di vendita coinvolge invece tre soggetti: il titolare della carta, il fornitore che eroga i beni o i servizi, l’istituto bancario che emette la carta.

E quando si parla di pagamenti on line non si può non parlare di Paypal. Si tratta di un metodo di pagamento on line alternativo alla carta di credito, utilizzato su eBay e su numerosi siti web e negozi on line. Paypal è un ente che emette moneta elettronica (ma non è una banca), attraverso il quale l’utente che si registra apre una sorta di conto corrente on line, nel quale deposita un capitale reale tramite una carta di credito.

In pratica, il sistema di pagamento Paypal non trasmette i dati sensibili delle carte collegate al conto al venditore. Il servizio offerto da Paypal è un servizio di trasferimento denaro in forma digitale, che consente agli utenti di effettuare e ricevere pagamenti, inviare e richiedere fondi in totale sicurezza.

Un’altra particolarità di Paypal, essendo uno strumento di pagamento nato per essere sfruttato da eBay, è che offre anche un programma di protezione che tutela gli utenti che acquistano e i venditori che utilizzano Paypal sul noto sito e-commerce. In pratica, Paypal garantisce all’acquirente l’intero importo dell’acquisto se l’oggetto non viene recapitato (o non è conforme alla descrizione). Ad essere tutelati sono anche i venditori, attraverso una speciale protezione contro le perdite dovute ai reclami per pagamenti fraudolenti e oggetti non ricevuti.

La caratteristica principale dei suddetti sistemi di pagamento è l’accettazione. In buona sostanza, più un sistema di pagamento è accettato e riconosciuto, tanto più acquista notorietà tra gli utenti, i quali saranno invogliati a preferire un sistema piuttosto che un altro, a discapito dei costi.

Antonino Salvaggio – Centro Studi CGN

http://www.il-commercialista-dei-professionisti.com