Detrazione del 36% dei lavori di ristrutturazione degli immobili: la proroga fino al 31/12/2012

I contribuenti avranno a disposizione ancora due anni di tempo per beneficiare della detrazione Irpef del 36% relativa alle spese di ristrutturazione edilizia. Infatti la legge Finanziaria del 2010 (art. 2, commi 10 e 11 L. n. 191/2009) ha ulteriormente differito dal 31 dicembre 2011 al 31 dicembre 2012 la data ultima entro cui sarà possibile fruire del predetto beneficio fiscale. Intanto l’Agenzia delle entrate ha precisato con la risoluzione n. 7/E del 2010 che l’agevolazione riguarda, oltre le spese straordinarie, anche quelle ordinarie purché riferibili alle parti comuni di cui all’art. 1117 n. 1, 2 e 3 del c.c. tra cui fondazioni, muri maestri, cortili, portinerie, ascensori, pozzi, cisterne e, in generale, tutte le parti di un edificio necessarie all’uso comune.

Leggi

Contribuenti Minimi e ISEE – un caso pratico

contribuenti

Per quanto concerne la compilazione della dichiarazione sostitutiva unica (DSU) ai fini del calcolo del parametro ISEE, in presenza di soggetti aderenti al cosiddetto regime dei “contribuenti minimi” si procederà con un’analisi distinta delle voci reddituali e patrimoniali.

Leggi

Valutazione del Rischio Stress Lavoro Correlato – entro il 31/12

problemi

Tale valutazione può risultare più difficoltosa rispetto a quella dei tradizionali fattori di pericolo (rischio elettrico, da rumore, da vibrazione, …) misurabili con strumenti standardizzati, poiché un evento stressante può avere ripercussioni differenti in base alla capacità del singolo individuo di reagire ad esso.

Leggi

D.L. n. 40/2010 – Decreto incentivi: obbligo per tutti i soggetti passivi IVA di comunicare telematicamente all’Agenzia delle Entrate le cessioni e gli acquisti di beni

studio-professionista

Soggetti interessati
L’obbligo interessa tutti i soggetti passivi IVA italiani, compresi i professionisti, che effettuano operazioni con soggetti passivi che hanno sede, domicilio o residenza in uno dei Paesi “black list”, individuati con DDMM 4.5.99, 21.11.2001 e 23.1.2002.
Operazioni oggetto di comunicazione
La comunicazione deve essere effettuata relativamente alle seguenti operazioni attive/passive:

Leggi