Gestione separata INPS 2017: ecco le aliquote e gli importi

Con la Circolare n. 21 del 31 gennaio 2017, sono stati aggiornati le aliquote e gli importi di riferimento per la contribuzione 2017 dovuta dagli iscritti alla gestione separata (Legge 335/95). Ecco i dettagli.

I collaboratori e le figure assimilate hanno un’aliquota contributiva del 32% (più l’aliquota aggiuntiva dello 0,72%) mentre i professionisti con partita IVA del 25% (più l’aliquota aggiuntiva dello 0,72%). In entrambi i casi, qualora il contribuente sia titolare di pensione o provvisto di altra tutela pensionistica obbligatoria ha diritto all’applicazione dell’aliquota ridotta del 24%.


Per l’anno 2017 il massimale di reddito è di 100.324 euro, pertanto le aliquote sopra citate si applicheranno fino al raggiungimento di tale massimale.

Il minimale per l’accredito contributivo resta invariato a 15.548 euro, pertanto gli iscritti per i quali è applicata l’aliquota del 24% avranno l’accredito dell’intero anno con un contributo annuo di 3.731,52 euro, mentre gli iscritti per i quali il calcolo della contribuzione avviene applicando l’aliquota maggiore avranno l’accredito con un contributo annuale pari a:

  • 3.998,95 euro (di cui 3.887 euro ai fini pensionistici) per i liberi professionisti che applicano l’aliquota del 25,75%;
  • 5.087,31 euro (di cui 4.975,36 euro ai fini pensionistici) per i collaboratori e figure assimilate che applicano l’aliquota al 32,72%.

Si ricorda che la ripartizione dell’onere contributivo tra collaboratore e committente è stabilita nella misura rispettivamente di 1/3 e 2/3 e che obbligato al versamento dei contributi è il committente, tramite F24 telematico, entro il 16 del mese successivo a quello in cui viene erogato il compenso.

Per quanto concerne invece i professionisti, l’onere contributivo è a carico degli stessi e il versamento va fatto alle scadenze fiscali previste per il pagamento delle imposte sui redditi (saldo 2016, primo e secondo acconto 2017).


Giovanni Fanni – Centro Studi CGN
http://giovannifanni.blogspot.com/
http://www.studiofanni.net/