Novità RED e INVCIV 2015

L’INPS ha comunicato le fasi di avvio della Campagna RED 2015 (RED ITA e RED EST) e delle altre Dichiarazioni di Responsabilità 2015 (ICRIC, ICLAV e ACC AS/PS). Vediamo quali sono le principali novità.

PLATEA E CAMPAGNE INTERESSATE


Campagna Ordinaria RED 2015 (redditi 2014)

Sono interessati alla verifica reddituale coloro che percepiscono prestazioni previdenziali e assistenziali collegate al reddito. Quest’anno saranno esclusi da tale verifica i pensionati over 75 che lo scorso anno hanno dichiarato redditi pari a zero nel RED 2014.

Inoltre i titolari di trattamenti incumulabili con i redditi di lavoro autonomo dovranno dichiarare sia i redditi 2014 che i redditi 2015 (in via presuntiva), indicando i relativi periodi di lavoro, con il cosiddetto modello 503/AUT.

Le principali novità 2015:

  • non sarà più possibile inviare il modello ZeroRED;
  • i soggetti espatriati dovranno indicare la propria residenza all’estero;
  • potrà essere indicato un soggetto giuridico come rappresentante legale.

Campagna RED EST

Contemporaneamente l’INPS ha avviato la campagna RED EST 2015 volta ad accertare i redditi dei pensionati residenti all’estero titolari di prestazioni collegate al reddito.

Campagna Solleciti RED 2013 (redditi 2012)

Sono interessati alla verifica reddituale i pensionati che non hanno presentato la dichiarazione dei redditi per l’anno d’imposta 2012 e/o non sono stati acquisiti dall’INPS.

Campagna Ordinaria Dichiarazioni di Responsabilità 2015 (per il biennio 2014/2015)

Sono oggetto di verifica le prestazioni assistenziali il cui diritto è legato alla sussistenza di determinate condizioni che devono, ogni anno, essere dichiarate all’INPS.

Soggetti interessati:

  • gli invalidi civili titolari di indennità di accompagnamento (Modello ICRIC – Invalidità Civile RICovero);
  • gli invalidi civili titolari di indennità di frequenza minorenni (Modello ICRIC con frequenza scolastica e/o a corsi);
  • i titolari di assegno mensile in qualità di invalidi civili parziali (Modello ICLAV – Invalidità Civile LAVoro);
  • i titolari di pensione sociale/assegno sociale (Modello ACC AS/PS).

Campagna Solleciti Dichiarazioni di Responsabilità 2014 (per l’anno 2013)

Sono interessati a tale campagna i titolari di prestazioni assistenziali che lo scorso anno non hanno presentato, seppur richiesti dall’INPS, i seguenti modelli:

  • ICRIC (accompagnamento e frequenza);
  • ICLAV.

Sono pertanto esclusi dalla campagna solleciti i titolari di pensione e/o assegno sociale.

CERTIFICATO MEDICO

Il certificato medico per i minorati psichici e i disabili intellettivi NON dovrà più essere acquisito dal CAF.

In caso di disabilità psichica o intellettiva e contemporanea assenza di Tutore / Curatore / Amministratore di sostegno non va resa alcuna dichiarazione, ma l’interessato deve presentare alla sede INPS territorialmente competente il certificato medico originale recante l’indicazione della patologia.

Tale novità interessa solo i modelli ICRIC e ICLAV.

FREQUENZA SCUOLA DELL’OBBLIGO

La frequenza di scuole dell’obbligo, come lo scorso anno, dovrà essere segnalata se il titolare minorenne frequenta la scuola dell’obbligo e se ha cambiato scuola rispetto all’anno precedente (i dati dell’Istituto scolastico dovranno essere comunicati solo in caso di variazione); se invece non frequenta la scuola dell’obbligo dovrà essere indicata la sola data di cessazione.

Per quanto riguarda la frequenza di scuole non dell’obbligo (centri di formazione o addestramento) dovrà essere comunicata esclusivamente la data di inizio dei corsi. Il cittadino successivamente dovrà consegnare alla sede INPS territorialmente competente o al Patronato, la certificazione di frequenza in originale rilasciata dal centro, con l’indicazione della durata e della frequenza prevista nonché dell’effettiva frequenza dell’interessato.

FORNITURA DELLE MATRICOLE

Anche quest’anno l’INPS non ha inviato a casa dei pensionati il “bustone” contenente le Richieste Reddituali e/o le Dichiarazioni di Responsabilità (mod. ICRIC e ICLAV ACC AS/PS) ai titolari di prestazioni assistenziali, identificando 2 fasi in questa campagna.

Prima fase

In un primo momento Matricole RED e/o INVCIV verranno fornite:

  • ai CAF in possesso di delega firmata dal pensionato ed accompagnata dal documento di riconoscimento dello stesso;
  • ai cittadini in possesso del PIN INPS. Online, mediante la funzionalità “Servizi al cittadino”, possono sapere se sono coinvolti nell’emissione della Campagna RED e/o INVCIV. Coloro invece che lo scorso anno hanno trasmesso autonomamente la propria dichiarazione RED in modalità online riceveranno una e-mail dall’INPS per avvisare dell’obbligo della presentazione.

Primo termine di trasmissione delle dichiarazioni all’INPS: 15 settembre 2015.

Seconda fase

Successivamente sarà effettuata una rilevazione dei soggetti che non hanno trasmesso all’Istituto alcuna informazione e sarà inviata loro una comunicazione cartacea di richiesta delle dichiarazioni necessarie (il cosiddetto bustone).

I destinatari della richiesta potranno inviare le dichiarazioni RED entro metà febbraio 2016.

Ornella Rossetti – Centro Studi CGN