Novità modello 730/2017

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente pubblicato sul proprio sito internet le bozze delle istruzioni ministeriali per la compilazione del modello 730/2017. Riassumiamo brevemente tutte le novità introdotte nel modello per la prossima dichiarazione dei redditi.

 


Termine presentazione della dichiarazione 2017

Fissato il termine di presentazione della documentazione al CAF al giorno 7 luglio.

Due per mille alle associazioni culturali

Eliminata, o meglio non prorogata per il 2017, la facoltà di destinare il due per mille alle associazioni culturali.


Fusione Comuni

Nuova casella “fusione Comuni” presente sul frontespizio della dichiarazione, da compilare con il codice identificativo del territorio nel caso in cui il Comune in cui si risiede sia stato istituito nel corso del 2016 per fusione di più Comuni e lo stesso abbia deliberato aliquote di addizionale comunale all’IRPEF differenziate per ciascuno dei Comuni estinti.

Reddito da fabbricati anche per i soggetti in particolari condizioni di disagio

Soppresso il codice 6 – per effetto dell’abrogazione dell’articolo 5 del D.L. 133/2014 – del campo casi particolari del quadro B, riservato ai soggetti in particolari condizioni di disagio per i quali è intervenuta la sospensione della procedura esecutiva di sfratto. Da quest’anno, pertanto, questi immobili produrranno nuovamente reddito da fabbricato.

Lavoratori rimpatriati

Introdotta – dal D.Lgs. 147/2015 – l’agevolazione per i lavoratori rimpatriati che vede concorrere i redditi prodotti alla formazione del reddito complessivo solo nella misura del 70%.

Premio di risultato

Reintrodotta l’imposta sostitutiva agevolata per le somme per premi di risultato con un’aliquota del 10%.

Assicurazioni a tutela delle persone con disabilità grave

Elevata a 750 euro la detrazione per i premi relativi alle assicurazioni finalizzate alla tutela delle persone con disabilità grave, così come stabilito dall’art. 15 lett. f del TUIR modificato dall’art. 5 L. 112/2016.

Detrazione per abitazione in leasing

Nuovo rigo E14 spese per canoni di leasing da compilare nel nuovo modello 730/2017 per beneficiare della detraibilità dei canoni di locazione finanziaria sulle unità abitative da adibire ad abitazione principale.

Erogazioni liberali a favore di trust

Introdotta dalla già citata L. 112/2016 “dopo di noi”, è stata stabilita la deducibilità, entro il limite del 20% del reddito complessivo con tetto massimo di 100.000 euro annui, delle erogazioni liberali e delle donazioni a favore di trust o fondi speciali.

Arredo per le giovani coppie

Introdotta la detrazione fino al limite massimo di 16.000 euro per l’arredo degli immobili acquistati e adibiti ad abitazione principale dalle giovani coppie.

IVA per l’acquisto dell’abitazione in classe energetica A o B

Riconosciuta la detrazione del 50% dell’IVA per l’acquisto dell’abitazione in classe energetica A o B.

Dispositivi per il controllo remoto impianti termici

Nasce la detrazione per l’acquisto di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento e produzione di acqua calda nonché della climatizzazione delle unità abitative.

School bonus

Introdotto il credito d’imposta pari al 65% delle erogazioni liberali effettuate nel 2016 a sostegno della scuola – destinate alla realizzazione di nuove strutture scolastiche, al potenziamento di quelle esistenti e per gli interventi a sostegno dell’occupabilità degli studenti – fino ad un tetto massimo di 100.000 euro.

Bonus videosorveglianza

Credito d’imposta per i soggetti che installano sistemi di videosorveglianza ed allarmi ovvero che stipulano contratti con istituti di vigilanza diretti alla prevenzione delle attività criminali.

Diego Lugo Santarossa – Centro Studi CGN