Bonus cultura 2018 per i diciottenni

La Legge di Bilancio 2018 estende il bonus cultura per i diciottenni anche ai nati nel 2000 e nel 2001. Il beneficio introdotto con il Governo Renzi poi Gentiloni, che mira ad incentivare l’interesse giovanile alla cultura, conferendo ai neo diciottenni 500 euro spendibili in attività culturali, è stato confermato nel comunicato stampa del Consiglio dei Ministri nr. 51, del 16 ottobre 2017.

La legge 205/2017 ha stanziato 290 milioni di euro annui per prorogare ed ampliare il progetto nato nel 2016, che, dopo la fase sperimentale, prevede un incremento degli utenti del 40%.


Sono ormai circa 570.000 i ragazzi aventi diritto a tale beneficio. Infatti, secondo quanto emerge dalla Legge di Bilancio 2018, i soggetti aventi diritto a tale bonus sono tutti coloro che compiono diciotto anni nel 2018 o che li hanno compiuti nel 2017, che siano cittadini italiani, cittadini UE o anche cittadini extracomunitari in possesso di un regolare permesso di soggiorno.

Per quanto riguarda, invece, i beni acquistabili a mezzo bonus cultura ci sono ulteriori novità. Analizzando i dati di coloro che hanno già usufruito del bonus, risulta che la percentuale più alta di spesa immediatamente successiva ai libri di testo sia stata destinata ai concerti musicali e più del 55% degli studenti abbia acquistato su piattaforme online piuttosto che in negozi fisici.

Tramite il bonus 2018 è possibile acquistare musica registrata (ad esempio tramite ITunes) ma anche corsi di teatro, corsi di lingue straniere, biglietti di ingresso ai musei, teatri, cinema, concerti e parchi naturali.

Tutte le modalità di utilizzo previste per il bonus cultura 2017 sono consultabili sul sito ufficiale del progetto 18app.italia.it.

Nello specifico, per poter usufruire di tale bonus occorre essere in possesso del proprio codice SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) che permette di avere accesso a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione. Per ottenere tale codice è necessario rivolgersi ad un Identity Provider, tra cui Poste Italiane S.p.a., che rilascerà il codice presso un qualsiasi sportello (ma soltanto a chi possiede un conto BancoPosta oppure è cliente con sim Tim) oppure direttamente online collegandosi al sito spid.gov.it.

Per fare la richiesta SPID è necessario avere:

  • numero di cellulare;
  • indirizzo email;
  • documento d’identità (da allegare alla domanda);
  • tessera sanitaria (da allegare alla domanda).

Una volta ottenuto il codice, sarà sufficiente scaricare l’applicazione 18app o registrarsi sul sito 18app.it ed inserire le proprie credenziali SPID per poter iniziare a generare bonus spendibili.

I beneficiari nati nel 1998 hanno avuto tempo fino al 30 giugno 2017 per richiedere l’attivazione del bonus che era spendibile fino al 31 dicembre 2017. Mentre, i nati nel 1999 potranno richiedere il bonus fino al 30 giugno 2018 e ne potranno usufruire fino al 31 dicembre 2018.

A marzo 2018 verranno rese pubbliche le scadenze riguardanti i nati successivamente il 1999.

Lavinia Linguanti – Centro Studi CGN