ISEE e nucleo ristretto: quando presentarlo?

Ai fini della richiesta di determinate prestazioni agevolate, viene data la possibilità al dichiarante del modello ISEE di dichiarare un “nucleo familiare ristretto” (modello base ridotto) rispetto a quello ordinario, per poter avere un accesso più agevolato alla prestazione richiesta. Chiariamo, attraverso alcuni esempi pratici, quali sono tutte le condizioni per poter dichiarare il nucleo ristretto nella dichiarazione ISEE.

La dichiarazione di un nucleo familiare ristretto implica, in concreto, l’andare ad includere un numero di componenti inferiore o diverso rispetto a quello che verrebbe indicato nel nucleo familiare standard. Il beneficiario della richiesta può comunque scegliere di dichiarare nel modello ISEE il nucleo standard qualora sussistano condizioni più favorevoli rispetto al nucleo ristretto.


Tipologie di ISEE richiedibili per nucleo ristretto

Il modello base ridotto può essere presentato solo nel caso vengano richieste nello specifico:

  • prestazioni socio-sanitarie per persone maggiorenni con disabilità o non autosufficienza, comprese le prestazioni socio-sanitarie residenziali a ciclo continuativo. Per la richiesta di altre prestazioni, pur in presenza di persone con disabilità, deve comunque essere utilizzato l’ISEE ordinario, calcolato a partire dal nucleo familiare standard;
  • prestazioni connesse a corsi di dottorato di ricerca.

Per tutte le altre prestazioni valgono le regole standard.

Composizione del nucleo ristretto


Il nucleo ristretto del modello ISEE è determinato dai seguenti componenti del nucleo familiare:

  1. beneficiario della prestazione richiesta;
  2. eventuale coniuge;
  3. eventuali figli minorenni (il minore in affidamento preadottivo si considera equiparato al figlio minorenne dell’affidatario);
  4. eventuali figli maggiorenni solo se a carico ai fini IRPEF e se non coniugati e/o senza figli.

Il reddito da prendere in considerazione per determinare se il figlio maggiorenne sia a carico o meno dei genitori è quello relativo all’anno di riferimento dei redditi riportati nella DSU.

Esempi pratici

  • Marco, beneficiario della prestazione socio sanitaria, è un ragazzo maggiorenne disabile, non coniugato e senza figli, che risiede con i genitori. In questo caso, il nucleo ISEE di Marco sarà composto da lui stesso senza indicare i genitori.
  • Claudia e Luca sono spostati. Claudia deve presentare un ISEE socio sanitario residenze per il marito anziano. Il nucleo ristretto della dichiarazione ISEE sarà composto dai due coniugi.
  • Lorenzo, papà di Marco, a settembre inizierà un dottorato di ricerca. Marco è ormai maggiorenne ed ha un reddito autonomo. Lorenzo presenterà la dichiarazione ISEE con il nucleo ristretto escludendo Marco.

Per la compilazione dei quadri relativi agli eventuali altri componenti presenti all’interno della dichiarazione ISEE con nucleo ristretto si rimanda alle regole standard di compilazione.

Michela Schiabel – Centro Studi CGN