La macchina in proprietà o a noleggio a lungo termine?

Sempre più frequentemente imprenditori e professionisti si chiedono se sia più conveniente acquistare l’autovettura o scegliere la formula del noleggio a lungo termine.

Il noleggio a lungo termine è una formula di acquisizione dell’autovettura che permette di avere il bene nuovo a propria disposizione per un lungo periodo senza spese di gestione e manutenzione.


Cerchiamo di capire quale sia la formula più conveniente dal punto di vista fiscale e della convenienza economica.

Dal punto di vista fiscale, la generalità dei soggetti con partita IVA (gli agenti di commercio deducono i costi e detraggono l’IVA con percentuali differenti) deduce i costi auto e detrae l’IVA nelle seguenti modalità:

proprietà-vs-noleggio

Come è evidente dalle tabelle sopra riportate, la scelta se acquistare l’auto o prenderla a noleggio non può basarsi solo su ragionamenti di tipo fiscale, in quanto, a seconda dei casi, può capitare che non sussistano grosse differenze tra le due scelte.


Di seguito si riporta un esempio esplicativo.

La Beta Srl acquista un’auto a € 30.000, col coefficiente di ammortamento al 25% i calcoli saranno i seguenti:

  • €18.075,99 x 25% = € 4.519,00 (quota di ammortamento massima stanziabile in bilancio)
  • € 4.519,00 x 20% = € 903,80 (quota di ammortamento deducibile fiscalmente).

La Gamma Srl, al contrario, sottoscrive un contratto di noleggio a lungo termine per la medesima auto e riceve la fattura complessiva annua strutturata nel seguente modo:

  • € 4.500 canone annuo noleggio;
  • € 1.500 spese di gestione.

Il canone di noleggio deducibile è di € 723,04 (€ 3.615,20 x 20%), mentre le spese di gestione sono deducibili per € 300 (€ 1.500 x 20%). Totale costo deducibile € 1.023,04.

L’esempio riportato dimostra con evidenza come spesso la differenza di convenienza fiscale, che si scelga una o l’altra formula di acquisizione dell’autovettura, non sia netta. Tuttavia un elemento rilevante dal punto fiscale c’è ed è costituito dalle spese di gestione che vengono addebitate in fattura assieme al canone di noleggio. Come specificato nelle tabelle di cui sopra, le spese di gestione non soggiacciono al limite previsto per il canone di noleggio (€ 3.615,20 limite massimo annuo di spesa deducibile) ma solamente al limite previsto dal TUIR del 20% di deducibilità massima. Pertanto è necessario che le aziende, prima di stipulare un contratto di noleggio a lungo termine, si informino circa l’ammontare dei costi di gestione deducibili fiscalmente “senza limiti” e, successivamente, esigano che di anno in anno tali voci siano esposte separatamente in fattura.

Diverso è il discorso sulla convenienza economica: acquistare un’auto nuova significa sostenere una notevole cifra iniziale e, di conseguenza, un immediato impiego di capitali.

Inoltre, il peso di una svalutazione eccessiva dell’auto acquistata in proprietà unitamente ai grossi costi di manutenzione che alcune tipologie di auto impongono, possono indurre l’azienda o il professionista a scegliere il noleggio a lungo termine piuttosto che l’acquisto.

Giovanni Fanni – Centro Studi CGN
http://giovannifanni.blogspot.com/
http://www.studiofanni.net/