Autotrasporto: contributi per le attività formative e modalità di presentazione delle domande

Il DM 8 maggio 2018 (pubblicato sulla G.U. 9 agosto 2018 n. 184) ha disposto la riapertura della concessione di contributi per le aziende di autotrasporto che intendano aderire ad iniziative formative volte ad accrescere le proprie competenze e capacità professionali.

Possono beneficiare dei contributi per la formazione “le imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi aventi sede principale o secondaria in Italia, ovvero le relative aggregazioni sotto forma di società cooperative o consorzi, regolarmente iscritte al Registro elettronico nazionale istituito dal regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio 21 ottobre 2009 n. 1071 o all’Albo nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, i cui titolari, soci, amministratori, nonché dipendenti o addetti inquadrati nel Contratto collettivo nazionale logistica, trasporto e spedizioni, partecipino ad iniziative di formazione o aggiornamento professionale volte ad acquisire competenze adeguate alla gestione d’impresa e alle nuove tecnologie e allo sviluppo della competitività ed all’innalzamento del livello di sicurezza stradale e di sicurezza sul lavoro”.


Le attività formative sono agevolabili a condizione che siano avviate dal 4 dicembre 2018 e terminino entro il 3 giugno 2019.

Sono esclusi:

  • i corsi di formazione finalizzati all’accesso alla professione di autotrasportatore e all’acquisizione o al rinnovo di titoli richiesti obbligatoriamente per l’esercizio di una determinata attività di autotrasporto;
  • la formazione organizzata dalle imprese per conformarsi alla normativa nazionale obbligatoria in materia di formazione.

Il contributo massimo erogabile deve rispettare le seguenti soglie:

  • 15.000 euro per le microimprese (che occupano meno di 10 persone);
  • 50.000 euro per le piccole imprese (che occupano meno di 50 persone);
  • 130.000 euro per le medie imprese (che occupano meno di 250 persone);
  • 200.000 euro per le grandi imprese (che occupano più di 250 persone).

I raggruppamenti di imprese potranno ottenere un contributo pari alla somma dei contributi massimi riconoscibili alle imprese singole che partecipano al raggruppamento, con un tetto massimo di 800.000 euro.


Le domande dovranno essere indirizzate telematicamente al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sottoscritte con firma digitale dal rappresentante legale dell’impresa, seguendo le modalità pubblicate sul sito www.mit.gov.it, nella sezione Temi – Trasporti – Autotrasporto merci – Documentazione – Contributi ed Incentivi per l’anno 2018, a partire dal 25 settembre 2018 ed entro il 29 ottobre 2018.

L’erogazione definitiva del contributo avverrà al termine della realizzazione del progetto formativo e previa verifica della rendicontazione dei costi sostenuti.

Giovanni Fanni – Centro Studi CGN
http://giovannifanni.blogspot.com/
http://www.studiofanni.net/