Split payment: le verifiche telematiche della PA

split-payment-fisco7-2016

In riferimento agli acquisti di beni e servizi effettuati dagli enti pubblici, l’Iva è dovuta dal cessionario/committente che provvede al versamento direttamente all’Erario, applicando il cosiddetto meccanismo della scissione del pagamento, o split payment, come previsto dall’art.17-ter del DPR 633/72. Al momento del pagamento della fattura le PA sono tenute a particolari verifiche nei confronti del loro fornitore, così come previsto dalla normativa. Vediamo di cosa si tratta.

Leggi

I vantaggi fiscali della fatturazione elettronica tra privati

fatturazione-elettronica-privati-fisco7

Decolla la sperimentazione per la generalità dei soggetti passivi IVA di emettere, trasmettere e conservare la fattura elettronica tra operatori privati che entrerà ufficialmente in vigore a partire dal primo gennaio 2017. Anche per soggetti che svolgono attività di commercio al dettaglio è prevista la possibilità, sempre a decorrere dal prossimo primo gennaio, di memorizzare elettronicamente i dati dei corrispettivi e di trasmetterli in via telematica all’Agenzia delle Entrate.

Leggi

Pubblicate le bozze degli studi di settore 2017

bozze-studi-settore-2016-fisco7

Mentre i commercialisti e i consulenti sono ancora alle prese con gli invii telematici delle dichiarazioni dei redditi relative al periodo d’imposta 2015 (la cui scadenza per l’invio è il 30 settembre 2016), l’Agenzia delle Entrate pubblica le bozze degli studi di settore 2017.

Leggi

Bonus 65% e mancata comunicazione all’Enea: come rimediare entro il 30 settembre

mancata-comunicazione-fisco7-2016

Come è noto, da tempo, tra le varie agevolazioni fiscali, spiccano quelle per favorire il risparmio energetico/livello di efficienza energetica degli edifici esistenti. Per ottenere il beneficio fiscale collegato alle spese per cui il contribuente ha diritto alla detrazione, è necessario trasmettere apposita comunicazione all’ENEA. Ma cosa succede se la dichiarazione non viene trasmessa? E come rimediare?

Leggi

Credito di imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno

investimenti-mezzogiorno-2016-fisco7

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 34 del 3 agosto 2016, ha fornito i chiarimenti ufficiali relativi alla misura agevolativa, prevista dalla Legge di Stabilità 2016, che prevede il riconoscimento di un credito d’imposta alle imprese che effettuano investimenti destinati alle strutture produttive situate nel Mezzogiorno.

Leggi