Prorogato l’invio del questionario antiriciclaggio al CNDCEC

Il 30 giugno 2020 doveva essere inviato al CNDCEC il questionario in tema di antiriciclaggio somministrato a un campione di Iscritti, ma è stato disposto un rinvio del termine.

Per supportare le attività di vigilanza e controllo dell’osservanza degli obblighi in materia di antiriciclaggio e contrasto al finanziamento del terrorismo dovuti dagli Ordini territoriali, il CNDCEC ha predisposto un apposito questionario da inviare agli Iscritti.

Il questionario, che a parere di chi scrive riguarda l’anno 2018, contiene dati ed informazioni da produrre con autodichiarazione dell’Iscritto che i contenuti sono veri e reali.

I quesiti complessivamente sono 19 e riguardano 4 argomenti:

  1. Organizzazione dello studio professionale e degli adempimenti antiriciclaggio (6 domande);
  2. Adeguata verifica della clientela (6 domande);
  3. Conservazione documentale ( 4 domande);
  4. Segnalazione operazioni sospette (3 domande).

Di già con l’informativa n. 121/2019, il CNDCEC comunicò che il termine di presentazione da parte degli Iscritti era stato fissato al 15 febbraio 2020, ma successivamente fu emanata l’informativa n. 13/2020 che prorogò il termine al 10 marzo 2020.

Tuttavia, come sappiamo, proprio in quel periodo il nostro Paese è stato investito dall’emergenza epidemiologica COVID-19, per cui, con l’informativa n. 20/2020, il termine ha subito un ulteriore rinvio al 30 giugno 2020.

Da ultimo è stata emanata l’Informativa n. 75/2020 che prende atto che lo stato di emergenza sanitaria è tuttora in corso, con tutte le difficoltà operative che ne conseguono a carico degli Iscritti per la compilazione del predetto questionario, e degli uffici preposti per la raccolta e trasmisssione dei dati al MEF.

Pertanto, tenuto conto di ciò, nell’informativa n.752020, il CNDCEC comunica agli Iscritti selezionati che il termine per la compilazione è definitivamente prorogato al 30 settembre 2020.

Dott. Rag. Giuseppina Spanò – Palermo