Rita Martin

Fiscalista e libera professionista dal 1990
Nata a Pordenone il 3 luglio 1958
Ragioniere dal 1977

Vive a Pordenone dove ha sempre lavorato nell’ambito fiscale e contabile collaborando, in passato, con varie Aziende e Studi della Provincia; dal 1997 si occupa della propria clientela e contestualmente, da alcuni anni, collabora a tempo pieno con CGN, con il ruolo di responsabile del Servizio Unico.

Articoli dell'autore:

Nel 2016 hai acquistato un immobile residenziale? Ecco la detrazione che ti spetta

detrazione-immobili-acquistati-nel-2016

Trova spazio nella dichiarazione reddituale 2017 la detrazione relativa al 50% dell’Iva pagata nell’anno d’imposta 2016 per l’acquisto da imprese costruttrici di abitazioni di classe energetica A o B. La detrazione è stata oggetto di due Circolari esplicative dell’Agenzia delle Entrate. Analizziamo quindi di seguito come e quando usufruire dell’agevolazione.

Leggi

Ecco gli ecobonus 2017 per gli immobili

bonus-immobili-2017-fisco-7

Tra le varie agevolazioni relative agli immobili, prorogate, anche con sostanziali modifiche, dalla Legge di Bilancio 2017, vi è il c.d. ecobonus, riservato sia a lavori su singole unità immobiliari sia su parti comuni di edifici condominiali. La detrazione rientra in quelle per lavori di riqualificazione energetica di cui al D.L. 63/2013 art.14. Ecco in cosa consiste.

Leggi

Diritto camerale dimezzato dal 2017

diritto-camerale-dimezzato-fisco7

A partire dall’anno 2015 il diritto camerale versato ogni anno da imprenditori e imprese ha subito una graduale riduzione, fino ad arrivare, per il prossimo 2017, al suo dimezzamento a regime. Ecco i nuovi importi.

Leggi

Fabbricati che non producono reddito: quali sono?

fabbricati-reddito-zero-fisco7-2016

In linea generale tutti gli immobili situati nel territorio dello Stato producono base imponibile Irpef e devono essere dichiarati dal titolare, sempre se sono dotati di specifica rendita e sono, o devono essere iscritti, nel catasto edilizio urbano. Producono reddito imponibile tutti gli immobili locati. Esistono tuttavia alcune particolari tipologie di fabbricati che non producono reddito imponibile e che non vanno pertanto dichiarati. Vediamo quali sono.

Leggi

Nuove scadenze e sanzioni per le comunicazioni dati Iva 2017

IVA

Le nuove comunicazioni dati Iva trimestrali, in vigore dall’anno di imposta 2017, hanno subito, già in fase di conversione del Decreto che le introduce, modifiche in merito a scadenze e sanzioni; modifiche divenute oramai definitive con l’approvazione della Legge di Bilancio 2017. Ecco qui di seguito un riepilogo delle novità.

Leggi

Beni finiti e applicazione dell’aliquota Iva corretta

beni-finiti-fisco7

Per la cessione di materiali e di beni per l’edilizia può essere applicata l’aliquota Iva del 4%, del 10% o del 22%, a seconda che i beni siano considerati materie prime e semilavorati, ai quali è applicata sempre l’aliquota Iva del 22%, ovvero beni diversi dalle materie prime e semilavorati, ai quali è applicabile l’aliquota Iva del 4% o del 10%. Ai beni finiti è applicabile l’aliquota ridotta: vediamo quando e come.

Leggi

Contribuenti chiamati al saldo IMU il prossimo 16 dicembre

IMU

Scade il prossimo 16 dicembre il termine per il versamento del secondo acconto, ovvero del saldo per l’anno 2016, relativo all’IMU. Ai fini della determinazione dell’importo esattamente dovuto è necessario sempre controllare le delibere comunali; infatti, il Comune potrebbe aver stabilito nuove aliquote in un momento successivo al 16 giugno. In questo caso è necessario effettuare il conguaglio anche dell’importo versato in acconto. Ma non sempre è così. Vediamo quindi come e quanto pagare.

Leggi