Le marche da bollo cambiano look

0
2

L’Agenzia delle Entrate preannuncia che, per contrastare fenomeni di falsificazione, i contrassegni emessi dai tabaccai per riscuotere l’imposta di bollo, a breve, cambieranno colore.

L’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato spa, d’intesa col Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del Tesoro, ha sviluppato le modifiche delle etichette che si usano per la stampa dei predetti contrassegni.


Le variazioni riguardano non solo le “marche da bollo” ordinariamente usate, ma anche quelle mediante le quali si pagano i contributi unificato e amministrativo per il rilascio del passaporto.

La forma e la dimensione delle etichette non cambieranno.

Sarà invece diverso il colore del fondo che diventerà celeste (oggi è verde) grazie a un nuovo inchiostro che, rispetto al precedente, possiede caratteristiche di sicurezza che rendono difficile l’alterazione e la falsificazione.

Come avviene sempre in questi casi, per motivi economici, le etichette attualmente in uso, potranno continuare ad essere usate fino all’esaurimento delle scorte possedute dai rivenditori di generi di monopolio.

Dott. Rag. Giuseppina Spanò – Palermo


SHARE
Previous articleFondi pensione: le novità in vigore dal 1 gennaio 2015
Next articleEsenzione IMU sui terreni agricoli: che fare?
Nata a Palermo, è Dottore in Economia aziendale e Ragioniera commercialista. Esercita la libera professione, occupandosi di assistenza e consulenza, contabile e fiscale, a persone fisiche, aziende e professionisti. Dal 2008 coordina il Gruppo di studio dell’ODCEC di Palermo sull’antiriciclaggio e fa parte del Direttivo dell’Osservatorio Nazionale Antiriciclaggio. È autrice e coautrice di pubblicazioni in materia di antiriciclaggio. È inoltre relatrice in numerosi eventi formativi accreditati dagli Ordini DCEC, principalmente siciliani, e docente in corsi su materie economiche, giuridiche e finanziarie.

LEAVE A REPLY