730: spese per attività sportive praticate dai ragazzi

Anche questo anno il fisco consente di portare in detrazione nel modello 730 le spese sostenute per le attività sportive praticate dai ragazzi.
Facciamo in maniera sintetica il punto della situazione.

Cosa è possibile detrarre
Sono considerate spese sportive tutte quelle spese sostenute per l’iscrizione annuale e/o abbonamenti ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture e impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica.
La detrazione spettante è pari al 19% della spesa indicata, purché effettivamente sostenuta e opportunamente documentata.


A chi spetta la detrazione
La detrazione compete per le spese sportive sostenute per i ragazzi di età compresa tra i 5 e i 18 anni e l’importo da considerare non può essere superiore per ciascun ragazzo a 210,00 euro (limite massimo).

Se la spesa per attività sportiva è stata sostenuta con riferimento ad un solo ragazzo, l’importo da indicare nel modello 730 va inserito nel rigo E16.
Nel caso in cui la spesa è stata sostenuta per due ragazzi, l’importo da indicare nel modello 730 va inserito nelle colonne 1 e 2 del rigo E16 riportando l’ammontare della spese sostenuta con riferimento a ciascun ragazzo.

Nel caso in cui la spesa è sostenuta per più di due ragazzi, occorre compilare un ulteriore modulo del modello 730, avendo cura di numerare il nuovo modulo progressivamente utilizzando l’apposita casella posta in alto a destra ed indicando il codice fiscale nell’apposito spazio.

Cosa occorre
Condizione per poter usufruire della detrazione è che il contribuente acquisisca e conservi  idonea documentazione che può consistere nella fattura, quietanza o ricevuta di pagamento, oppure il bollettino bancario o postale da cui risulta il pagamento delle spese sostenute.

La fattura o la ricevuta deve contenere i seguenti dati:
•    dati anagrafici: ditta, denominazione o ragione sociale, sede legale o se persona fisica, il nome e cognome, la residenza ed il codice fiscale dei soggetti che hanno reso la prestazione;
•    la causale del pagamento;
•    l’attività sportiva esercitata;
•    l’importo pagato;
•    i dati anagrafici del ragazzo che pratica l’attività sportiva ed il codice fiscale di chi ha effettuato il pagamento.

Il documento di spesa deve essere conservato dal contribuente osservando i normali tempi di prescrizione, ed esibito in caso di richiesta da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Così come indicato anche nelle istruzioni ufficiali del modello 730, l’importo da indicare nel rigo E16 deve tener conto delle spese indicate con il codice 16 nella annotazioni del modello CUD 2012 o del modello CUD 2011.

Autore: Antonino Salvaggio – Centro Studi CGN
www.ilcommercialistadeiprofessionisti.com