Opzione Patent Box: pronto il modello di comunicazione

L’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento n. 14402 del 10 novembre 2015, ha approvato il modello per esercitare l’opzione per il regime di tassazione agevolata dei redditi derivanti dall’utilizzo di beni immateriali (cd. patent box). Come va compilato e trasmesso il modello? Entro quale data?

Lo schema di comunicazione dovrà essere utilizzato per i primi due periodi d’imposta successivi al 2014, quindi per il 2015 e il 2016 per i soggetti “solari”. A partire dal 2017 l’opzione dovrà essere comunicata nella dichiarazione dei redditi, con decorrenza a partire dal periodo d’imposta al quale la stessa dichiarazione si riferisce.


Si ricorda che il patent box é un regime opzionale di tassazione agevolata per i redditi derivanti dall’utilizzo di opere dell’ingegno, di brevetti industriali, di marchi, di disegni e modelli, nonché di processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili.

I soggetti che possono optare per il patent box sono tutti i titolari di reddito d’impresa, ivi comprese le start up che hanno la prospettiva di ritrarre dallo sfruttamento dei beni immateriali un reddito. Condizioni imprescindibili sono lo svolgimento di un’attività di ricerca e sviluppo e la presenza di un reddito riferibile agli “intangibles”.

Il modello si compone dei seguenti elementi:

  1. informativa sulla privacy;
  2. riquadro contenente i dati anagrafici del soggetto che esercita l’opzione;
  3. riquadro contenente i dati dell’eventuale rappresentante firmatario;
  4. impegno alla presentazione telematica da parte dell’intermediario incaricato della trasmissione.

Dovrà essere comunicato per via telematica e la prova che attesterà l’invio sarà costituita dalla ricevuta rilasciata, sempre per via telematica, dall’Agenzia delle Entrate.


Con riferimento ai termini dell’invio, la comunicazione dovrà essere inviata entro il periodo d’imposta in cui ha inizio il regime di tassazione e riguarderà tale periodo e i successivi quattro. I soggetti con esercizio sociale coincidente con l’anno solare che eserciteranno l’opzione entro il 31 dicembre 2015 potranno godere dei benefici del patent box fino a tutto il 2019.

Giovanni Fanni – Centro Studi CGN
http://giovannifanni.blogspot.com/
http://www.studiofanni.net/