Le novità fiscali previste nella prossima legge di bilancio

bilancio-2016-fisco7

Il Consiglio dei Ministri del 15 ottobre 2016 ha varato il Disegno di Legge di Bilancio per l’anno 2017 che adesso dovrà affrontare l’esame della Commissione Europea e passare le forche caudine del Parlamento che l’approverà entro la fine dell’anno. Ecco le principali novità fiscali contenute nella legge di bilancio che si propone di sostenere la crescita e rafforzare i servizi di base a disposizione di tutti i cittadini in termini di sicurezza, salute, istruzione nonché misure specifiche di sostegno alle fasce sociali più deboli che hanno subito i danni più evidenti della crisi degli anni scorsi.

Leggi

Pubblicate le bozze degli studi di settore 2017

bozze-studi-settore-2016-fisco7

Mentre i commercialisti e i consulenti sono ancora alle prese con gli invii telematici delle dichiarazioni dei redditi relative al periodo d’imposta 2015 (la cui scadenza per l’invio è il 30 settembre 2016), l’Agenzia delle Entrate pubblica le bozze degli studi di settore 2017.

Leggi

Ecco il nuovo indicatore di compliance

indicatore-compilance-fisco7-2016

Il fisco dice addio agli studi di settore! Arriva l’indicatore di compliance. È questa la notizia resa nota qualche settimana fa dal Ministero dell’Economia e delle Finanze sul proprio sito web. Ma cosa cambia per i contribuenti italiani interessati agli studi di settore? E cosa comporta l’abolizione degli studi di settore?

Leggi

Le anomalie di GE.RI.CO in cerca di “compliance”

anomalie-gerico-fisco7

Con l’operazione “compliance” l’Agenzia delle Entrate cambia strategia: dall’analisi (quasi) esclusiva della posizione di congruità del contribuente si passa a considerare anche le anomalie presenti negli indici di coerenza e normalità economica che segnalano disfunzione tra grandezze economiche di natura contabile. Ecco le conseguenze concrete di tale cambio di strategia.

Leggi

Comunicazioni di anomalia redditi 2012: cosa fare?

DEMOFISCO7

Con l’invio delle comunicazioni di anomalia il Fisco scrive ai contribuenti. Quali informazioni contengono tali comunicazioni e come comportarsi nel caso in cui i dati esposti risultino fondati? In questo articolo chiariamo come far fronte all’ondata di lettere in arrivo, con evidenza delle possibili strategie da adottare sia nei casi in cui occorra completare le informazioni in possesso del Fisco, sia nel caso in cui il contribuente venga invitato a regolarizzare la propria posizione.

Leggi

Studi di settore: congruità, adeguamento, regime premiale e note aggiuntive

regime-premiale-adeguamenti-fisco7

È il momento delle scelte per i contribuenti titolari di reddito di impresa o di lavoro autonomo a cui si applicano gli studi settore. Per evitare il rischio di un’azione di accertamento da parte dell’Amministrazione finanziaria, il contribuente che risulta “non congruo” rispetto all’applicazione degli studi di settore ha facoltà, con determinate modalità e tempi, di adeguarsi spontaneamente ai valori indicati da GE.RI.CO., calcolati sulla base dei ricavi o compensi dichiarati.

Leggi

Studi di settore: al via 160mila comunicazioni di compliance

studi-settore-fisco7

Il 1° giugno 2016, l’Agenzia delle Entrate ha comunicato l’avvio della campagna di regolarizzazione spontanea sulle anomalie relative agli studi di settore per gli anni 2012, 2013 e 2014 e ha annunciato che saranno ben 160.693 gli inviti a mettersi in regola diretti ai contribuenti.

Leggi
1 2 3 8