Decreto Proroghe: le novità più rilevanti per i professionisti

decre
Stampa Articolo

Il 29.12.2011 è stato approvato il D.L. 216, c.d. Decreto “proroghe”.
Analizziamo brevemente quali sono le principali proroghe previste.

1.    Scade il 31.03.2012  e non più il 28.02.2012 il termine entro il quale possono essere considerate  validamente presentate le domande per il riconoscimento del requisito di ruralità degli immobili; con  il presente Decreto saranno considerate valide le domande presentate dopo la scadenza ordinaria del 30.09.2011 ma entro il 31.03.2012.


2.    Dal 29.12.2011 al 31.12.2013 è riconosciuta la facoltà per Poste Italiane di concedere agevolazioni nelle tariffe postali per le spedizioni di prodotti editoriali da parte delle Associazioni e delle Onlus;

3.    È prorogato al 16.07.2012 il termine previsto per gli adempimenti e versamenti tributari, nonché dei versamenti dei contributi INPS e dei premi INAIL, relativi ai contribuenti delle aree alluvionate; in particolare:
•    tra il 01.10.2011 ed il 30.06.2012, per i contribuenti delle province di La Spezia e Massa Carrara colpiti dagli eventi alluvionali di mese di ottobre 2011;
•    tra il 04.11.2011 ed il 30.06.2012, per i contribuenti della provincia di Genova colpiti dall’alluvione nei giorni dal 4 all’8 novembre 2011.

4.    Proroga al 02.04.2012 dell’entrata in operatività del sistema di controllo sulla tracciabilità dei rifiuti (SISTRI).

5.    Proroga dal 04.10.2011 al 31.03.2012 del termine entro il quale regolarizzare la mancata dichiarazione di cessazione attività per la chiusura della partita IVA inattiva. Ricordiamo che per la  regolarizzazione occorre esclusivamente versare  Euro 129,00  con modello  F24, senza dover presentare modello AA7/AA9 relativo alla domanda di cessazione attività.

6.    Prorogato al gennaio 2014 e, in forma sperimentale, al gennaio 2013 l’inizio della trasmissione mensile  da parte dei sostituti d’imposta delle retribuzioni corrisposte e delle ritenute operate (770 mensile).

7.    L’applicazione della ritenuta del 20% da applicare  sugli interessi attivi bancari o postali dovrà avvenire:
•    dal 1° gennaio 2012 per gli interessi e agli altri proventi derivanti da c/c e depositi bancari e postali maturati a partire da tale data;
•    per i proventi derivanti dalle operazioni di pronti conto termine su titoli e valute, dal giorno successivo alla data di scadenza del contratto di pronti contro termine stipulato anteriormente al 1° gennaio 2012 e avente durata non superiore a 12 mesi;
•    dal 1° gennaio 2012 con riferimento agli interessi e proventi delle obbligazioni e titoli similari maturati a partire da tale data.

Parole per cui è stato trovato l'articolo:

proroga 770 2012 (93),PROROGA 770/2012 (81),proroga 770 2013 (78),770 mensile proroga 2013 (71),proroga 770/13 (65),scadenza 770/13 proroga (39),proroga 770 anno 2013 (31),proroga scadenza 770 2012 (29),proroga scadenza 770/13 (25),scadenza 770 2012 proroga (20),proroga 770/2013 (20),proroga modello 770 2012 (19),proroga scadenza 770/2012 (17),proroga 770 (17),proroga 7702014 (16),770 2012 proroga (15),PROROGA MOD 770/2012 (13),proroga modello 770/2013 (11),770/2012 proroga (11),770 scadenza 2012 proroga (10),proroga scadenze 16 ottobre alluvione genova (2)